L’applicazione smalto gel semi permanente UV: tutto il necessario e consigli.

applicazione smalto gel semi permanente uv

Oggi ragazze vediamo qualche consiglio utile per applicarvi lo smalto gel semi permanente UV.

Innanzitutto va fatta una premessa: se avete del tempo libero da dedicare a voi stesse, fate benissimo a farvi coccolare dall’estetista o dalla nail artist!

Io, personalmente, credo che sia d’obbligo ritagliare, tra i molteplici impegni, del tempo da dedicare a noi stesse.

E’ salutare per la nostra mente, il corpo, e per chi ci sta intorno e ha a che fare con noi quotidianamente!

Se però, come spesso accade, non avete tutto questo tempo, allora potete prendere in considerazione la possibilità di applicarvi lo smalto semi permanete in completa autonomia.

In realtà la “storia” del risparmiare del tempo, è parzialmente vera. Perché comunque non crediate che per applicare lo smalto e farlo durare almeno 15 giorni, insomma per fare le cose fatte bene, non ci voglia comunque un po’ di tempo.

In compenso andreste comunque a tagliare dei tempi morti e qualche soldino.

Requisiti fondamentali: volontà’, pazienza (magari la prima non risulterà un lavoro proprio perfetto), mano ferma e soprattutto nessuno che vi gira intorno ( vedi bambini piccoli).

Per quanto riguarda il necessario, è possibile reperirlo tranquillamente online e qui in basso e nei link trovate qualche consiglio.

Nello specifico vi servirà: uno smalto base, uno smalto top, uno smalto del colore che preferite, una lampada UV apposita e una lozione sgrassante per gel UV.

Importante sarà la scelta degli smalti. Non dovrete per forza acquistare degli smalti super costosi ma cercate di non andare troppo al risparmio a discapito della qualità e, di conseguenza, della durata dello smalto applicato.

Allo stesso modo, se lo smalto non è di buona qualità, nel caso vogliate rimuoverlo precocemente, la procedura si rivelerà più’ ostica del dovuto.

Lo dico per esperienza personale!

Prima di tutto preparerete l’unghia opacizzandola con un buffer e poi procederete così:

  1. applicazione base e asciugatura sotto lampada
  2. applicazione smalto colore e asciugatura sotto lampada
  3. applicazione top e asciugatura sotto lampada

Innanzitutto non dovrete mai eccedere con la quantità di prodotto applicato per evitare che si accumuli negli angoli dell’unghia o che durante l’asciugatura si creino “scomode” bolle.

Se volete un colore più intenso potrete ripetere una seconda volta la fase 2.

I secondi di asciugatura per ogni fase dovranno essere sempre almeno 60. Li però starà a voi regolarvi anche in base alla lampada che utilizzate.

Infine, la lozione sgrassante andrebbe applicata, imbevendo un batuffolo di cotone, al termine di tutta la procedura ma io, di solito, non la uso in quanto trovo che lo smalto rimane così più’ lucido.

 

You may also like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *